MALEDETTA CELLULITE COSA BISOGNA FARE PER TENERLA UN Pò A BADA..

 

La cellulite un fastidio di molte donne cosa bisogna evitare e cosa fa bene al corpo ..

  Da sempre il tarlo fisso di noi donne comuni e mortali siamo proprio disposte a tutto pur di avere una pelle più tonica e liscia. Ma che cos’è realmente la cellulite? Non tutti conoscono le cause che portano a questa diffusa e antiestetica problematica e di conseguenza s’intraprendono spesso strade che non conducono ai risultati sperati. Una buona informazione è invece quasi sempre la chiave più indicata per la soluzione di molti problemi estetici e di salute in generale.


Cos’è la cellulite?


La cellulite è un fenomeno che interessa i tessuti sottocutanei, naturalmente costellati di cellule adipose. Quando la componente di grasso aumenta, tali cellule subiscono variazioni nel volume e nella forma, dovute alla rottura delle membrane che le avvolgono, e a un riversamento nel tessuto circostante del loro contenuto. A causa di questi cambiamenti, la circolazione a livello del tessuto adiposo è notevolmente indebolita, riducendo i normali scambi metabolici, e promuovendo quindi il ristagno di liquidi, causando la cosiddetta “ritenzione idrica”. Le cellule adipose, come conseguenza della cattiva circolazione e della presenza di liquidi interstiziali, assumono l’aspetto di piccoli noduli, e il tessuto connettivo risulta più rigido. In una prima fase, la cellulite si può costatare solo al tatto, mentre in seguito è visibile all’esterno il cosiddetto aspetto a “buccia d’arancia”.

Ci sono numerosi metodi per ridurre la cellulite prima di ricorrere al bisturi, ma il consiglio è di avere un approccio su più fronti per debellarla. Inoltre, per ottenere risultati visibili, sono necessari tempo, pazienza e costanza.


Rimedi contro la cellulite:


fare esercizio fisico: ricorda che affannarsi e affaticarsi tutto il giorno in palestra in caso di cellulite non solo risulta inutile, ma addirittura dannoso e controproducente! Il lavoro intensivo, infatti, stimola a livello muscolare la formazione di acido lattico, che agisce come tossina sulle cellule adipose. Inoltre, anche la corsa può essere controproducente, a causa degli impatti del corpo con il suolo, che stimolano la rottura dei lobuli di grasso precedentemente illustrata. Le attività più consigliate sono le seguenti: lunghe passeggiate, andare in bicicletta o usare lo step tutti i giorni per almeno trenta minuti. Queste buone abitudini sono utili per favorire la microcircolazione e attivare pertanto una migliore irrorazione sanguigna e linfatica anche a livello dei tessuti affetti da cellulite

trattamenti drenanti: se eseguiti da persone competenti e professioniste, hanno l’effetto di stimolare la circolazione sanguigna e linfatica. Il massaggio può essere classico o linfodrenante, e può essere eseguito sia manualmente sia con l’ausilio di appositi macchinari. Un altro efficace rimedio è la pressoterapia, in cui il paziente introduce ogni gamba in uno speciale manicotto, nel quale è insufflata aria a una pressione variabile, per diminuire lo stato edematoso delle gambe e il senso di pesantezza

creme anticellulite: esistono in commercio molti rimedi cosmetici per contrastare la cellulite, con differenti meccanismi d’azione. Le creme a base di caffeina, teobromina (contenuta nel cioccolato), teofillina (contenuta nel tè), guaranà e alghe marine sono ottime per stimolare il richiamo delle cellule adipose di riserva, e la loro metabolizzazione (lipolisi); inoltre sono largamente impiegati anche i prodotti a base di tiroxina, un ormone tiroideo che accelera il metabolismo e quindi il consumo di energia da parte dell’organismo. A questi prodotti vengono spesso associate sostanze con effetto esfoliante, i cosiddetti scrub, che, con la loro consistenza granulosa, sfregano sulla pelle e rimuovono le cellule dermiche inerti, rendendo la pelle più morbida, liscia e più ricettiva all’assorbimento di creme e lozioni

sostanze vaso protettrici: creme, infusi e integratori a base d’ippocastano, edera, centella, vite rossa e mentolo sono molto utili per ripristinare il corretto funzionamento del microcircolo sanguigno e linfatico, aiutando a diminuire il senso di pesantezza a livello delle gambe, e la ritenzione idrica

ridurre le calorie assunte: mangiare meno ma in maniera equilibrata aiuta a perdere peso e a smaltire i depositi di grasso. Si dovrebbero assumere dalle 1200 alle 1500 calorie giornaliere, preferendo cibi poveri di grasso e ricchi di proteine, verdure e frutta

bere molta acqua: nelle zone caratterizzate dalla comparsa di cellulite, sono presenti numerose cellule che attirano l’acqua; pertanto, se sono presenti liquidi in eccesso, si troveranno circondati da queste cellule. Per impedirlo, è necessario rispettare degli accorgimenti, come bere minimo otto bicchieri d’acqua al giorno, e ridurre l’apporto di sodio, evitando i cibi troppo salati

includere più antiossidanti nella dieta: i lobuli di grasso sono ricoperti da una membrana contenente collagene. Se nell’organismo circolano radicali liberi, questi danneggeranno le pareti dei lobuli, rendendole rigide e contratte. Ciò tende a far sì che il derma e il tessuto sottocutaneo esercitino una pressione sul grasso sottostante, e la cellulite diventa maggiormente visibile. Assumendo maggiori antiossidanti, contenuti soprattutto nella frutta, si possono eliminare i radicali liberi. Si dovrebbero consumare almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura per aiutare l’organismo a combattere questo problema

ridurre le tossine: in tutte le diete dimagranti si consiglia di ridurre o abolire l’assunzione di caffè, alcool, grassi saturi, zucchero e fumo di sigarette. Ciò è altamente raccomandabile in quanto questi prodotti sono spesso responsabili del rilascio dei radicali liberi e di tossine

Gli alimenti che aiutano a contrastare la cellulite

 

Ecco un utile elenco di questi alimenti:


frutta e verdura: con il loro ricco contenuto di acqua, aiutano a contrastare la ritenzione idrica, e, grazie alle vitamine e minerali, apportano molteplici benefici, non solo per la cellulite. Tra le verdure non ci sono limitazioni di scelta, e sono preferibili spinaci, cavolfiori, broccoli, carote, pomodori, e peperoni. Per quanto riguarda la frutta, sarebbe opportuno evitare il consumo di prodotti eccessivamente carichi di zuccheri, come banane, uva e fichi. Da favorire è invece l’assunzione di frutti ricchi di antiossidanti per prevenire la formazione di radicali liberi, come frutti rossi, ciliegie e papaya, e verdure a foglia verde scuro; quelli ricchi di vitamina C, che rende più resistente il collagene delle membrane delle cellule adipose, ad esempio agrumi e ananas; frutta e verdura a effetto diuretico, come il melone giallo, sedano e asparagi, e quelle ricche di fibre

legumi: lenticchie e fagioli sono un’ottima fonte di fibre, e i piselli e i fagioli di Lima aiutano a lenire l’infiammazione del tessuto connettivo sottocutaneo

cipolla: è un alimento dalla spiccata azione diuretica e depurativa, che agisce contrastando la ritenzione idrica

pesce: il migliore è quello di mare, ad esempio il salmone, ricco di Omega-3 e di acidi grassi che rendono la pelle più idratata, e favoriscono una corretta circolazione

carni bianche: sono preferibili alle carni rosse, perché meno cariche di tossine, e ugualmente ricche di ferro, per favorire la circolazione e ridurre i rischi legati ai radicali liberi

latticini: meglio latte scremato e formaggi magri, che apportano calcio e amminoacidi essenziali

uova: da assumere con moderazione, apportano proteine e aminoacidi, e sono incredibilmente ricche di agenti antiossidanti

cereali: sono ricchi di fibre e antiossidanti, devono essere assunti principalmente a colazione, momento in cui il metabolismo è più accelerato, e viene favorito il consumo energetico e quindi la perdita di peso

Alimenti da evitare per combattere la cellulite:


insaccati: eccessivamente carichi di sodio, peggiorano la ritenzione idrica

formaggi grassi e stagionati

carni rosse: contengono un carico di tossine, dannoso per le cellule adipose

pizze, focacce, frittura

condimenti pesanti: è preferibile sostituire il burro e le salse, con olio extravergine di oliva

dolci

bevande alcoliche, gassate, zuccherate e caffè

fonte:inerboristeria

CELLULITE , DIETA , ALIMENTI

MALEDETTA CELLULITE COSA BISOGNA FARE PER TENERLA UN Pò A BADA..ultima modifica: 2012-03-31T18:40:52+00:00da annaki1
Reposta per primo quest’articolo